Chi siamo Contattaci Blog Tel: (+39) 092445834

Crediti Formativi Professionali per Ingegneri e Architetti: numero minimo CFP e chi è esonerato

Come ottenere crediti formativi professionali per Architetti e Ingegneri? Scopri il numero minimo di cfu per categoria e chi è esonerato. Ecco i Corsi Online accreditati Cni e Cnappc!
La formazione continua è obbligatoria per tutti coloro iscritti agli Ordini Professionali, quali Architetti, Ingeneri, Periti industriali, Periti Agrari e geometri, sia che operino nel settore pubblico che in quello privato. Inoltre, la legge che ne disciplina le regole, e che decorre dal 1° gennaio 2014, prevede, in alcuni casi, la possibilità di esonero dall'aggiornamento obbligatorio.

La formazione professionale e l'ottenimento dei crediti formativi professionale o CFP può essere effettuata in 3 modi:

  • seconde lauree, master e/o dottorati di ricerca, assegni di ricerca, specializzazioni, convegni e seminari, tavole rotonde, workshop, conferenze, aggiornamenti;
  • attività selezionate dai Consigli Nazionali e/o Ordini Territoriali;
  • corsi di formazione sincrona o asincrona, nello specifico in aula o a distanza.

Scopri tutti Corsi Online dedicati ad Ingegneri ed Architetti: un vasta scelta tematica, per ottenere i cfp mancanti in modo facile e veloce, senza restrizioni d'orario e comodamente da casa, grazie alla piattaforma didattica riconosciuto per la formazione in e-learning!
Corsi online per ingegneri Corsi online per architetti

Crediti Formativi per Ingegneri

Per quanto riguarda gli Ingegneri, il Ministero della Giustizia ha pubblicato il Regolamento relativo all'aggiornamento delle competenze professionali sul Bollettino Ufficiale del 15/07/2013 n. 13.
Tale Regolamento decreta che gli Ingegneri che intendo svolgere la libera professione, devono assolvere all'obbligo formativo periodico corrispondente a 30 CFP annuali.
Come stabilito dall'Art. 3 del Regolamento sopra citato i CFP si ottengono con:

  • accredito iniziale al momento dell'iscrizione;
  • attività di formazione professionale continua per l'apprendimento: non formale (art.4), informale (art.5) e formale (art.6).

È importante precisare che i crediti formativi professionali sonocumulabili fino a un massimo di 120 CFP.
Al momento dell'iscrizione all'Albo degli Ingegneri, al professionista verranno accreditati:

  • entro 2 anni dall'abilitazione, 90 CFP (85+5);
  • dopo 2 e fino a 5 anni dall'abilitazione, 60 CFP (55+5);
  • dopo 5 anni dall'abilitazione, 30 CFP (25+5).

Il totale dei CFP ne comprende 5 relativi all'area tematica "Etica e deontologia professionale", conseguibili entro 365 giorni dalla data di iscrizione, attraverso la partecipazione a specifici corsi di formazione accreditati.
A coloro che invece risultanogià iscritti all'Albo alla data di entrata in vigore dell'obbligo formativo sono accreditati 60 CFP.
L'autorizzazione all'organizzazione di attività di formazione professionale continua è concessa dal CNI alle associazioni di iscritti agli Albi e ad altri soggetti che ne facciano domanda sulla base delle caratteristiche e della qualità dell'offerta formativa proposta.
Le associazioni di iscritti agli Albi e gli altri soggetti che intendono ottenere detta autorizzazione devono presentare apposita istanza al Consiglio Nazionale Ingegneri.

LE SANZIONI

Qualora un iscritto abbia esercitato la professione senza aver assolto all'obbligo di aggiornamento della competenza professionale, il Consiglio dell'Ordine territoriale di appartenenza è tenuto a deferirlo al Consiglio di Disciplina territoriale per le conseguenti azioni disciplinari.

Esonerati dall'Obbligo Formativo per gli Ingegneri

Sono motivo di esonero dall'obbligo di aggiornamento della competenza professionale, concesso dagli Ordini territoriali su domanda dell'iscritto, i seguenti casi:

  • maternità o paternità, per un anno;
  • servizio militare volontario e servizio civile;
  • grave malattia o infortunio;
  • altri casi di documentato impedimento derivante da accertate cause oggettive o di forza maggiore.

Crediti Formativi Architetti

A differenza degli Ingegneri, gli Architetti hanno come riferimento per l'aggiornamento della competenza Professionale il Regolamento pubblicato su Bollettino Ufficiale del Ministero della Giustizia il 15/09/2013 N 17.
L'obbligo formativo degli Architetti è su base triennale.
Nel primo periodo di valutazione dell'aggiornamento e sviluppo professionale continuo, occorre conseguire 60 CFP, con un limite minimo di 12 crediti annuali derivanti da attività di aggiornamento e sviluppo professionale continuo dedicati alla 'Deontologia e a Compensi professionali'.
Nel triennio successivo, gli Architetti dovranno acquisire 90 Crediti Formativi Professionali con un minimo di 20 CFP annuali.

Esonerati dall'Obbligo Formativo per gli Architetti

I casi in cui gli Architetti possono essere esonerati dalla formazione sono i seguenti:

  • maternità, si riduce l'obbligo formativo di - 20 CFP nel triennio sperimentale e - 30 CFP nel triennio ordinario, compresi i 4 CFP obbligatori;
  • malattia grave, infortunio, assenza dall'Italia, che determinino l'interruzione dell'attività professionale per almeno sei mesi continuativi;
  • altri casi di documentato impedimento derivante da cause di forza maggiore e situazioni di eccezionalità.
  • per gli Architetti con almeno 20 anni di iscrizione all'albo la obbligatorietà formativa cessa al compimento del 70esimo anno di età.

Commenti

  • Aldo 12/07/2020 - 17:48

    Ho compiuto novanta anni nel mese di giugno 2020 e continuo, per chi ha necessità quali colleghi ingegneri, ha redigere relazioni di calcolo di strutture ed infrastrutture delle quali ho lunga esperienza. ne ho redatte assai per fiatengineeringm e successivamente per, poi diventata, maireengineering. mi sembra ovvio che abbia delle difficoltà logistiche a partecipare a corsi disponenti dei cfp. supplisco con l'attuale tentativo di iscrizione a certing ed inviando a mying le mie produzioni tecniche. affermo che la discriminazione circa l'esonero per et? tra ing. ed arch. sia cosa ingiusta ed ovviamente assai stupida potendo fare essi le medesime attività professionali. cordiali saluti a chi legge. aldo santini ordine milano n. 6406 milano 22/07/2020

    Rispondi
  • Ing. Tullio Pasini 17/04/2020 - 11:45

    Perchè esonerati dall'obbligo formativo solo gli architetti e non compare per ingegneri maggiori di 70 anni

    Rispondi
    Redazione Pedago.it 17/04/2020 - 15:36

    Salve, queste sono le informazioni che abbiamo reperito analizzando i regolamenti di entrambi gli ordini. per maggiori informazioni le consiglio di leggere l'articolo presente a questo link, tuttavia neanche qui si accenna a limiti di età come per gli architetti

Lascia un commento