Accesso/Login Chi siamo Contattaci Blog Tel: (+39) 092445834

Relazione tecnica asseverata: Cos'è, quando va fatta, cosa contiene.

Abbiamo dedicato molti articoli ai titoli abilitativi edilizi, sia in generale, sia focalizzandoci su ciascuno di essi indicando a cosa serve o quando richiederlo e, tra i fattori che essi hanno in comune ne spicca sicuramente uno: la relazione tecnica asseverata.

Ci sono molte domande che ruotano attorno a questo particolare documento proprio delle autorizzazioni edilizie, da un lato i consumatori che ne hanno bisogno per un determinato lavoro si chiedono "cos'è?", dall'altro i professionisti, specie quelli alle prime armi, si chiedono come si fa un'asseverazione. In questo articolo ci occuperemo di fornire risposte utili sia agli uni che agli altri.

Che cos'è l'asseverazione tecnica?

L'asseverazione tecnica o relazione tecnica asseverata è una forma di perizia che viene effettuata da tecnici abilitati, che si assumono totalmente la responsabilità sulla veridicità di quanto dichiarato, ogniqualvolta ci sia il bisogno di attestare la sussistenza di requisiti tecnici di un edificio. Bisogna fare attenzione, in quanto spesso la perizia tecnica asseverata viene confusa con:

  • La perizia semplice,
    che attesta solo che un bene abbia un certo valore o sia conforme a determinate normative;
  • La perizia asseverata e giurata,
    che oltre all'asseveramento presenta anche il giuramento effettuato davanti un'autorità giudiziaria.
Curiosità: Si dice "asseverazione" o "asseveramento"?

I due termini sono sinonimi ed indicano la stessa attività. Sono, dunque, entrambi corretti e sovrapponibili anche se, nel linguaggio comune, ad essere più utilizzato è il termine "asseverazione".

Quando va fatta una relazione tecnica asseverata?

Ci sono diversi casi in deve essere richiesta la relazione tecnica, ad esempio bisogna ottenere dei titoli abilitativi per costruire, modificare o effettuare la manutenzione parziale o totale di un edificio, richiedendo anche eventuali bonus.
Andando più sui casi pratici, la relazione tecnica asseverata è necessaria per richiedere i seguenti titoli abilitativi:

Titolo Abilitativo A cosa serve
CILA
(Comunicazione di Inizio Lavori Asseverata)
- interventi manutenzione straordinaria leggera; - interventi di restauro;
- interventi di risanamento conservativo;
- interventi di rimozione delle barriere architettoniche che non alterano la sagoma dell'edificio.
SCIA
(Segnalazione Certificata di Inizio Attività)
- manutenzione straordinaria delle parti strutturali dell'edificio;
- restauro e risanamento conservativo delle le parti strutturali;
- ristrutturazione edilizia;
- varianti in corso d'opera a Permesso di Costruire;
- varianti "non essenziali" a fine lavori.
PDC
(Permesso di Costruire)
- interventi di nuova costruzione;
- interventi di ristrutturazione urbanistica;
- interventi di ristrutturazione edilizia "pesante";
- interventi in deroga agli strumenti urbanistici;
- ristrutturazioni edilizie anche in aree industriali dismesse.

Chi può rilasciare una perizia asseverata?

La perizia asseverata deve essere rilasciata da un professionista abilitato come:

  • un ingegnere;
  • un architetto;
  • un geometra;
  • un perito edile;
  • il progettista;
ATTENZIONE:

Chi firma la perizia asseverata garantisce all'amministrazione l'esistenza dei requisiti minimi stabiliti dalle normative in vigore per effettuare i lavori edilizi richiesti e si assume la responsabilità totale della veridicità di quanto dichiarato al suo interno, di conseguenza, in caso di dichiarazioni mendaci o false attestazioni, l'asseveratore sarà responsabile sia a livello civile che a livello penale.

Come si fa un'asseverazione tecnica?

Per redigere una relazione tecnica asseverata ci sono degli standard da rispettare che, tuttavia, cambiano da Comune a Comune, normalmente, è prassi compilare la modulistica predisposta dal comune stesso.
Il Tecnico abilitato dovrà, dunque:

  1. munirsi della modulistica prevista dal comune per l'intervento richiesto;
  2. compilare la modulistica includendo i contenuti o gli allegati del caso specifico;
  3. apporre firma e timbro professionale sulla relazione.

Contenuti della relazione tecnica asseverata

Come abbiamo detto, i modelli di relazione tecnica asseverata cambiano da comune a comune, il loro contenuto varia anche in base al tipo di intervento per cui sono necessarie.
Tuttavia ci sono dei contenuti obbligatori che devono essere sempre presenti, e sono i dati relativi all'asseveratore, ovvero:

  • generalità;
  • titolo di studio;
  • numero di iscrizione all'albo di riferimento;
  • assunzione di responsabilità penale.

Oltre a ciò bisogna tutto ciò che serve ad indicare i requisiti dell'immobile e ad attestarne la regolarità sotto i seguenti aspetti:

  • Legittimità urbanistico-edilizia;
  • Agibilità;
  • Abbattimento delle barriere architettoniche;
  • Sicurezza degli impianti presenti;
  • Prestazione energetica degli edifici;
  • Sicurezza antisismica;
  • Salute e sicurezza;
  • Antincendio.

Lascia un commento