Accesso/Login Chi siamo Contattaci Blog Tel: (+39) 092445834

Cos'è il MEPA e come effettuare l'abilitazione al Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione

Molti liberi professionisti e aziende scelgono di estendere la loro rete di affari entrando nel Mercato della Pubblica Amministrazione, ovvero fornendo i propri prodotti o servizi ad enti pubblici. Per far ciò bisogna servirsi di uno strumento apposito: il MePA. In questo articolo forniremo una definizione di questo strumento, indicandone le funzioni specifici e i requisiti richiesti ai professionisti che intendono immettersi nel mercato della pubblica amministrazione.

Che cosa significa MePA?

L'acronimo MePA sta per Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione, ed è il termine con cui si indica lo strumento di e-procurement istituito dal dell'articolo 36 del Codice dei Contratti Pubblici, secondo quanto stabilito dal MEF, e gestito da Consip cui le PA acquirenti e i fornitori potenziali riescono a mettersi in contatto negoziando e perfezionando online i loro contratti.

Cos'è Consip?

Consip, acronimo di "Concessionaria Servizi Informativi Pubblici", è una società per azioni che opera per conto del MEF, ovvero del Minsitero dell'Economia e delle Finanze. Consip svolge il ruolo di centrale di committenza per ottimizzare i processi di acquisti di beni e servizi nel mercato delle PA.

Come funziona il MePA?

Il MePA è vero e proprio mercato virtuale all'interno le PA possono confrontare i beni e i servizi proposti da professionisti o imprese "abilitate", e di acquistarli telematicamente per cifre inferiori alla soglia comunitaria. Le trattative e le transazioni devono essere portate avanti nel rispetto di regole e standard stabiliti da Consip. Ecco lo schema secondo cui si avviene la compravendita all'interno del MePA:

  1. Consip pubblica bandi relativi a beni, servizi o lavori di manutenzione;
  2. I fornitori abilitati (o operatori economici) pubblicano le loro offerte all'interno di un catalogo;
  3. Le PA consultano il catalogo, confrontano le offerte ed effettuano l'acquisto telematicamente.

Nello specifico Le PA possono acquistare in 3 modalità:

Modalità Descrizione
Ordine Diretto o ODA indica un acquisto diretto effettuato dal catalogo tenendo conto delle offerte dei fornitori
Richiesta di Offerta o RdO indica un acquisto svolto tramite negoziazione tramite cui la PA seleziona i fornitori e richiede loro delle offerte personalizzate.
Trattativa Diretta o TD indica un acquisto che si svolge secondo le modalità della RdO ma che è rivolto ad un solo fornitore.

Chi può abilitarsi al MEPA?

Come abbiamo visto nel paragrafo precedente, le offerte all'interno del MePA possono essere presentate solo da fornitori "abilitati" che devono essere in possesso di requisiti specifici. Scendendo nel dettaglio, l'abilitazione può essere richiesta da tutti i soggetti che si configurano come Operatori Economici che possono partecipare alle gare d'appalto pubbliche, ovvero:

  • dalle imprese;
  • dai liberi professionisti;
  • dai consorzi stabili;
  • dai consorzi fra società cooperative;
  • dai consorzi fra imprese artigianali;
  • dai raggruppamenti temporanei di imprese e consorzi;
  • dai Gruppi Europei di Interesse Economico o GEIE;
  • dalle reti di impresa.

Quali liberi professionisti possono iscriversi?

Dentro il mercato della Pubblica Amministrazione le domande e i bisogni possono riguardare le categorie merceologiche più disparate, per tale ragione sono numerose le categorie professionali che possono abilitarsi come operatore economico in veste di liberi professionisti. Possono essere professionisti che offrono beni o servizi, ecco qualche esempio:

  • Architetti;
  • Ingegneri;
  • Geometri;
  • Periti;
  • Avvocati;
  • Psicologi;
  • Consulenti specialisti in materia di privacy;
  • Commercialisti.

Requisiti per ottenere l'abilitazione

Gli operatori economici della precedente lista che intendono aderire al MePA e ottenere l'abilitazione devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • Iscrizione alla Camera di Commercio;
  • Possesso di Firma Digitale;
  • Possesso di PEC;
  • Operare all'interno di almeno una delle categorie merceologiche* presente nei bandi.

*Per categoria merceologica si intende un raggruppamento omogeoneo di beni e servizi, può essere formata da una o più articoli. Nel caso dei professionisti del settore tecnico, la categoria merceologica possono essere, ad esempio, i lavori di natura edilizia

Requisiti specifici per liberi professionisti

Oltre a questi requisiti generali, elenchiamo quelli più specifici richiesti ai liberi professionisti per l'abilitazione al MEPA, essi sono:

  1. numero di Partita IVA e Codice Fiscale;
  2. Requisiti di onorabilità nonché quelli previsti dall'art 80 del D.Lgs. 50/2016, che riguardano le cause di esclusione di un operatore economico dalla partecipazione a una procedura d'appalto o concessione;
  3. Assenza di condanne nel proprio casellario giudiziale;
  4. Iscrizione ad un Ordine o Albo professionale (per le professioni organizzate in ordini).

Come registrarsi ed abilitarsi al MEPA

Per iscriversi al MEPA bisona prima effettuare la registrazione base, accedendo al sito www.acquistiinretepa.it e cliccando su "Registrati". Fatto ciò bisognerà compilare il form di registrazione in tutte le sue parti inserendo, nelle diverse pagine, i seguenti dati:

  • dati anagrafici;
  • contatti;
  • ambito di pertinenza;
  • inserire partita IVA.

In assenza di partita IVA bisognerà inserire un altro codice identificativo che può essere il codice fiscale della persona fisica o il codice fiscale dell'azienda. Fatto ciò bisognerà verificare i dati e cliccare su "conferma".
A questo punto il sistema assegnerà un codice utente automatico e sarà necessario:

  • inserire una password;
  • confermare la password;
  • fare clic su "Salva".

Fatto ciò, l'utente riceverà una mail con il link per confermare la Registrazione.

Successivamente bisognerà svolgere l'abilitazione vera e propria accedendo al portale con le password e il codice utente ottenuti nella fase precedente e seguire l'apposita procedura. Bisognerà, dunque, scegliere lo strumento di vendita al quale abilitarsi, in questo caso è il MEPA o Mercato elettronico, ma sono disponibili anche altri strumenti come:

  • SDAPA (Sistema Dinamico degli Acquisti della Pubblica Amministrazione);
  • Convenzioni;
  • Accordi Quadro.

Lascia un commento