Telefono: (+39)092445834

Il lavoro dell’Interior designer: corsi, sbocchi lavorativi e stipendio

Le nostre case si evolvono costantemente, giorno dopo giorno infatti cerchiamo di renderle più efficienti, più smart installando in esse impianti e sistemi volti a facilitare il controllo e la gestione del nostro Habitat, nel farlo scegliamo spesso tecnologie che sfruttano energie rinnovabili e materiali ecosolidali a scarso impatto ambientale.
Si sta lentamente delineando dunque un nuovo concetto di abitazione, progettata in funzione del comfort abitativo e del rispetto dell'ambiente circostante.
In questo contesto trova terreno fertile la disciplina dell'Interior Design, ovvero della progettazione stilistica e ottimizzata degli interni, per far si che la funzionalità e il comfort siano anche armoniose e gradevoli alla vista.
Questo è il lavoro dell'Interior Designer, scopriamone di più.

Chi è l'Interior Designer: Definizione

Si tratta del professionista che si occupa del design degli interni e quindi della progettazione degli spazi abitativi e degli oggetti di varia natura che comunemente si trovano in luoghi chiusi come le abitazioni private, le aziende, gli esercizi commerciali o qualsiasi struttura ricettiva.

Cosa fa l'Interior Designer

Per avere un'idea di cosa fa un Interior Designer potremmo dire che si occupa di arredare gli spazi interni con stile ma questa affermazione potrebbe essere fraintesa, in quanto in realtà c'è molta differenza tra arredatore e interior designer.
Quest'ultimo infatti non solo progetta gli interni tenendo conto dei trend e dei canoni più innovativi di bellezza ed eleganza, ma presta più attenzione alla funzionalità, ai materiali, alle tecnologie adoperate, ai modi migliori per ottimizzare lo spazio a disposizione abbattendo eventuali barriere architettoniche e convertendo certe aree inutilizzate.
Presta attenzione all'isolamento acustico, regola i consumi energetici, in pratica crea un sistema in perfetto equilibrio in cui regna l'armonia tra spazi pieni e spazi vuoti, tra bellezza e funzionalità, tra comfort e rispetto dell'ambiente.

Come diventare Interior Designer

"Voglio fare l'Interior Designer". Se vi rivedete nella precedente informazione ecco per voi una serie di informazioni utili.
Partiamo col dire che in realtà lo si può diventare anche senza laurea, infatti anche se ultimamente alcune università innovative stanno introducendo nel loro piano di studi dei veri e propri corsi di laurea per discipline "futuristiche", tra cui rientra anche l'interior design, si tratta comunque di realtà esclusive e ancora poco diffuse, anche se di indubbia validità.
Certamente una laurea specifica è un grande vantaggio, tuttavia vista la natura di questa disciplina anche un percorso di studi in architettura o geometria può fornire una solida base da cui partire per diventare Interior Designer.
Non di rado, infatti, si verificano casi di architetti o geometri che scelgono di specializzarsi nella progettazione funzionale degli spazi interni per far fronte alla crescente richiesta da parte dell'utenza, di poter vivere in uno spazio vitale curato nei minimi dettagli e progettato per le loro esigenze di comfort.
Esistono infatti corsi di specializzazione, sicuramente molto più accessibili delle Università private, che forniscono ai professionisti, o ai semplici appassionati che vogliono accostarsi al settore, le conoscenze teoriche e le competenze tecniche per iniziare a muovere i primi passi in questo mondo così affascinante e in voga.
Tuttavia per i professionisti far coincidere gli impegni quotidinani, sia lavorativi che privati, con gli orari delle lezioni risulta difficoltoso, specie se oltre al fattore tempo si somma la fastidiosa variabile del doversi spostare da un luogo all'altro per raggiungere l'aula in cui il corso viene svolto.

Corsi di Interior Design online

Ovviamente esiste una soluzione pratica, comoda e innovativa a questo inconveniente, e si basa sulla modalità di insegnamento telematica famosa col nome di e-learning.
Parliamo di veri e propri corsi online che introducono la materia dell'interior design presentando agli iscritti un percorso formativo finalizzato all'acquisizione di padronanza del linguaggio tipico del settore, delle conoscenze sui trend e i must d'arredamento del momento, coniugandoli con un metodo di lavoro efficace, per consentire ai futuri Interior Designer di svolgere il loro lavoro in totale autonomia, esaltando gli spazi a disposizione in funzione delle esigenze e dei gusti del cliente, utilizzando materiali e tecnologie innovative e spesso anche molto "green".
Da non sottovalutare il fatto che spesso si tratta di corsi di design e interior design riconosciuti dai collegi nazionali e dagli ordini professionali, e quindi oltre a consentire a professionisti come architetti o geometri di specializzarsi in un settore redditizio, permettono loro di assolvere l'obbligo di formazione professionale continua tramite l'erogazione dei CFP.
Scopri il Corso di Interior Design

Sbocchi lavorativi e stipendio

Veniamo ora al lato della spendibilità lavorativa e al reale guadagno derivato da questa professione.
Come molti immagineranno, all'estero l'interior design è molto sviluppato, soprattutto nei paesi del nord europa, ma è con piacere e orgoglio possiamo affermare che, affianco ai Paesi Scandinavi, spicca l'Italia che da sempre è sensibile all'arte e all'architettura, discipline che si fondono inevitabilmente nell'interior design.
Nel Belpaese chi ha intrapreso un percorso formativo del genere può trovare innumerevoli sbocchi lavorativi ed offere allettanti si estendono a diversi campi.
Così come non si deve vedere l'Interior Designer come un semplice arredatore, non si deve pensare che col termine "spazi interni" ci si riferisca soltanto ad edifici pubblici o privati, si può parlare di progettazione di interni anche in relazione a mezzi di trasporto come aerei, yacht, navi da crociera, campi d'applicazione d'elite che richiedono particolare attenzione e perizia, da cui ovviamente un buon Interior Designer può ricavare un guadagno maggiore.
Un altro fattore che influenza lo stipendio è sicuramente la modalità in cui si decide di svolgere il lavoro.
Un progettista di interni assunto da un'azienda avrà un salario medio di 1.200 € mensili, ma nel caso di professionisti con grande spirito di iniziativa, con buone capacità di problem solving e con uno spiccato senso artistico, è consigliato esercitare questa professione in autonomia scegliendo di diventare Freelance, aprire uno studio di Interior Design e arrivare a guadagnare anche 80.000 € annui, creando il proprio brand personale, contando anche sull'apporto di internet per pubblicizzare il proprio "portfolio" e dare esposizione ai propri lavori tramite siti internet e social network.

Lascia un commento