Chi siamo Contattaci Blog Tel: (+39) 092445834

Cos'è il GIS: Definizione, Come funziona, Utilizzo, Corso Qgis

I professionisti che si occupano di pianificazione del territorio o di urbanistica devono confrontarsi quotidianamente con un numero ingente di dati di natura diversa.
Dall'esigenza di riuscire a raccogliere, analizzare e gestire questo tipo di dati sono nati i GIS, nel presente articolo scopriremo cosa sono questi sistemi, a cosa servono e come utilizzare le loro funzionalità per accrescere ed affinare la propria professionalità.

GIS: Definizione

Partiamo col dire in maniera diretta cos'è un GIS, partendo proprio dal significato del suo acronimo, ovvero: Geographic Information system. Si tratta, dunque, di un sistema informativo geografico computerizzato che processa le informazioni derivate dai dati geografici permettendone:

  • l'acquisizione;
  • la registrazione;
  • la visualizzazione;
  • la condivisione;
  • la presentazione;

In questo modo si può realizzare l'analisi e la rappresentazione di una determinata area e di tutto ciò che si verifica in essa.

Come funziona il GIS?

Passiamo ora al funzionamento di questo particolare software in grado di gestire informazioni geo-referenziate.
I dati raccolti in un sistema GIS vengono di solito rappresentati attraverso cartogrammi o tabelle relativi ad aree più o meno estese ma, diversamente dagli altri sistemi informatici, si hanno possibilità di utilizzo pressoché infinite.
La tecnologia GIS, infatti, integra in sé 2 sistemi:

  • il sistema di disegno computerizzato o CAD;
  • il database relazionale DBMS o Data Base Management System;

permettendo così sia di effettuare le operazioni di analisi e ricerca proprie dei Database, con l'analisi geografica e la rappresentazione tipica del CAD. In questo modo si ha una resa maggiore perché si riesce ad analizzare un'area geografica a 360° analizzando simultaneamente:

  • dati geometrici
    (forma, dimensione, posizione geografica degli oggetti);
  • dati topologici
    (connessione, adiacenza e relazioni reciproche tra gli oggetti);
  • dati informativi
    (dati numerici o testuali relativi agli oggetti)

In questo modo si riesce ad analizzare un'entità geografica sotto diversi aspetti simultaneamente, in maniera più interattiva, efficace ed immediata.

L'uso del GIS

Gli utilizzi del GIS sono dunque infiniti, ma principalmente vengono impiegati per esigenze di tipo urbanistico come:

  • pianificazione e gestione urbanistica e territoriale;
  • studi di impatto ambientale;
  • mappature geologiche;
  • mappature sismiche;
  • realizzazione di piani regolatori;
  • monitoraggio di inquinamento ambientale o acustico;
  • gestione e controllo di reti tecnologiche per l'erogazione di gas, elettricità, acqua;
  • pratiche catastali;

Qgis, il Software GIS Open Source

Molti sono anche i software delle varie case produttrici che si basano su questi sistemi, che essenzialmente si dividono in:

  • Software proprietari;
  • Software open source;

e proprio in quest'ultima categoria si colloca Qgis. Nel luglio del 2002 fece la sua comparsa sulla scena con il nome di Quantum GIS, oggi si rivela uno dei più efficienti software GIS open source, in grado di competere nell'interfaccia utente e nelle funzioni con gli altri software presenti sul mercato. Si tratta di un programma sviluppato da un gruppo di ricercatori volontari che presenta i seguenti vantaggi:

  • download gratuito;
  • interfaccia semplice ed intuitiva;
  • occupa meno spazio sulla RAM;
  • ottime prestazioni;
  • compatibile con i maggiori sistemi operativi (Windows, Mac OSX, Linux, Android);
  • tradotto in moltissime lingue
  • può essere riprogrammato a seconda delle esigenze del professionista;
  • possibilità di implementare plugin per ampliarne le funzionalità;
  • costantemente aggiornato dagli sviluppatori;

per quanto riguarda il download gratuito è possibile scaricare il software direttamente dal sito ufficiale, ecco il link: Scarica QGIS

Formazione Professionale: Corsi QGIS

Le funzionalità descritte nei paragrafi precedenti e i vantaggi che ne derivano hanno fatto sì che i sistemi GIS si diffondessero a macchia d'olio tra tutti i professionisti dediti all'urbanistica o alla pianificazione del paesaggio, per citarne alcuni:

  • Architetti;
  • Ingegneri;
  • Geometri;
  • Periti industriali;
  • Agronomi;

Una potente spinta per la diffusione di questo programmo è derivata dal fatto che i maggiori ordini professionali hanno iniziato ad accreditare corsi sull'utilizzo del software, con lo scopo di mantenere alto e al passo coi tempi il livello dei professionisti iscritti agli albi.

Commenti

  • Roberto De Licio 07/10/2020 - 13:49

    Chiara ed efficace spiegazione di cosa rappresenta il gis. complimenti!

    Rispondi
  • Antonino 31/07/2019 - 12:58

    Ottima soluzione

    Rispondi

Lascia un commento