Chi siamo Contattaci Blog Tel: (+39) 092445834

Energia Geotermica: Cos'è, come funziona, pro e contro di un impianto geotermico

Il settore tecnico è stato uno tra quelli maggiormente influenzati dalla Green Economy, che ha cambiato il volto e la filosofia della progettazione di impianti o di edifici.
Termini come Bioedilizia, Architettura sostenibile, fonti di energia rinnovabile, sono già diventati degli elementi fondamentali nel bagaglio professionale e culturale dei professionisti iscritti agli albi, in quanto i regolamenti degli ordini tecnici maggiori hanno fatto di essi uno dei punti cardine dell'aggiornamento professionale.
Nel presente articolo verrà trattato l'argomento della geotermia e dell'impatto positivo che un impianto che utilizza energia geotermica può avere.

Geotermia: Definizione

Partiamo proprio dal significato del termine, la geotermia è quella branca della geologia che si occupa di studiare i fenomeni naturali responsabili della produzione del calore proveniente dall'interno della terra, detto anche gradiente termico.
Tali fenomeni derivano dal decadimento nucleare di elementi radioattivi come uranio o torio che avviene naturalmente, si tratta di un processo che rilascia la cosiddetta energia geotermica che può essere utilizzata nei modi più disparati attraverso degli appositi impianti.
Essendo un tipo di energia prodotta direttamente dall'ambiente, essa viene catalogata come energia rinnovabile e a basso impatto

Tipi di energia geotermica

Esistono due principali categorie di energia geotermica che riassumeremo in breve nella seguente tabella:

Tipologia Principio Applicazioni
Energia Geotermica Classica Sfruttare le anomalie geologiche o vulcanologiche produzione di energia elettrica, riscaldamento di acque termali
Energia Geotermica a Bassa Entalpia sfruttare il sottosuolo come serbatoio termico dal quale estrarre calore durante la stagione fredda per poi "restituirlo" durante la stagione calda Impianti geotermici domestici o industriali

Come funziona l'Energia Geotermica?

L'energia geotermica viene sfruttata principalmente attraverso le centrali geotermiche che operano in molti modi.
Di solito il loro funzionamento si basa su una turbina che, azionata da un flusso di vapore proveniente dal sottosuolo, genera energia meccanica che viene poi convertita in energia elettrica per mezzo di un alternatore.
Si tratta dunque di sistemi geotermici che possono definirsi:

  • a vapore dominante
    quando l'alta temperatura porta alla formazione di accumuli di vapore che viene canalizzato tramite vaporodotti verso la turbina;
  • ad acqua dominante
    quando l'acqua calda rimane allo stato liquido e può essere utilizzata per la produzione di calore;

Pro e Contro di un impianto geotermico

L'impianto geotermico è appunto l'impianto che usa l'energia geotermica per svolgere la sua funzione, sia in ambito domestico e residenziale che in ambito industriale.
Essi si pongono come una valida alternativa agli impianti tradizionali, soprattutto quelli a bassa temperatura, che si stanno diffondendo soprattutto nel Nord Europa e negli USA.
L'impianto geotermico di per sé racchiuse in sé una doppia valenza, ovvero quella di riscaldare e raffrescare un'abitazione fornendo energia tanto ai condizionatori quando alle caldaie.
Oltre a questo, l'impianto geotermico presenta molti altri vantaggi, tra i quali ricordiamo:

  • sfrutta energia rinnovabile;
  • non inquina e non ha impatto sull'ambiente;
  • non ha bisogno di manutenzione;
  • la sua durata è considerevole (più di 100 anni);
  • consente un risparmio dei costi del sostentamento energetico di un edificio fino all'80%;

per quanto riguarda gli svantaggi derivati dalla geotermia, possiamo affermare che non sono devi veri e propri svantaggi e che riguardano soprattutto le centrali geotermiche più che gli impianti.
Si tratta dell'impatto paesaggistico, in quanto si tratta di strutture voluminose, progettate più secondo canoni di funzionalità che non secondo standard estetici.
Un altro svantaggio potrebbe essere l'odore sgradevole dovuto alle emissioni di idrogeno solforato.
In ogni caso si tratta di fattori migliorabili, derivati dal fatto che i sistemi e le tecnologie sono ancora giovani, sicuramente un'adeguata formazione dei professionisti sulla progettazione e di tali impianti o centrali farà sicuramente la differenza ovviando all'uno e all'altro fattore.

Lascia un commento