Telefono: (+39)092445834

Tutela della Privacy: info e normative sul trattamento dei dati personali

L'argomento all'ordine del giorno? La tutela della privacy! Non di rado sentiamo parlare di diritto alla privacy o leggiamo di casi di violazione della stessa, soprattutto nel mondo virtuale dove gran parte della popolazione mondiale inserisce e usa i propri dati personali per compiere le azioni più disparate come registrarsi sui Social o fare un acquisto online. Ma quanto ne sappiamo realmente in materia? Quali normative e quali figure professionali tutelano la privacy dei nostri dati sensibili? Scopriamo assieme la definizione di diritto alla privacy, quali sono i codici e i decreti legislativi di riferimento e che direttive danno ai garanti e agli incaricati della sicurezza e al trattamento dei dati.

Cos'è il diritto privacy

Altro non è che il diritto inviolabile alla riservatezza e alla protezione delle informazioni che riguardano i singoli individui, tramite la garanzia dell'adozione di appropriate misure di sicurezza nel trattamento dei loro dati personali. L'importanza di tale diritto è sancito dalla legge, che non impedisce di trattare i dati ma evita che questo avvenga contro la volontà dell'interessato, secondo modalità che potrebbero arrecargli danni di qualunque tipo ed entità.

Cosa si intende per dati personali?

Per dato personale si intende qualunque informazione riservata relativa a persona fisica, persona giuridica, ente od associazione. In pratica qualsiasi informazione che non sia pubblica o anomima. Un sottoinsieme individuabile in essi è costituito dai dati particolari divisi a loro volta in:

  • dati sensibili: che rivelano l'origine razziale ed etnica, le convinzioni religiose, filosofiche o politiche, nonché lo stato di salute e la vita sessuale di un individuo e informazioni simili;
  • dati giudiziari: relativi al casellario giudiziale, come reati e relative sanzioni , o informazioni che rivelano la qualità di imputato o di indagato di un individuo;

Il Codice della Privacy: decreti e normative

Il Codice della Privacy è regolamentato nel Testo Unico emanato con il D.lgs. 196/2003 e specifica obblighi e doveri in materia di protezione della riservatezza dei dati personali. Il testo riunisce e riordina tutte le normative precedenti, accumulatisi dal 1996, in un'unica formulazione.
Tale decreto è entrato in vigore il 1° gennaio 2004 e si compone di tre parti principali:

  • la prima, che contiene le disposizioni generali applicabili a tutti i trattamenti effettuati da soggetti pubblici o privati;
  • la seconda, nella quale sono elencate direttive esclusive per alcuni trattamenti, che integrano o derogano alle disposizioni della parte precedente;
  • la terza, che disciplina la tutela amministrativa e giurisdizionale dell'interessato, i controlli e le sanzioni;

Nel codice sono contenute le definizioni specifiche di tutti i termini inerenti alla materia e vengono in oltre definite cinque figure di rilievo:

  • Titolare del trattamento dei dati
  • Responsabile del trattamento dei dati
  • Incaricato del trattamento dei dati
  • Interessato al trattamento dei dati
  • Garante del trattamento dei dati

​Le prime tre figure costituiscono un tutt'uno, collaborano insieme come un'organizzazione per operare e fare operare nelle modalità previste dalla legge; la quarta figura, l'Interessato, è il soggetto a cui i dati fanno riferimento, il Garante invece è un organo collegiale che ha il compito di verificare e controllare l'operato del Responsabile o Titolare, disponendo sanzioni eventuali amministrative, è composto da 4 membri scelti tra persone che assicurino indipendenza e che attestino esperienza e competenze riconosciute delle materie del diritto e dell'informatica.

Formazione sulla Privacy Obbligatoria

Sembra scontato dire che per almeno quattro delle figure sopra citate è richiesta una formazione specifica in materia di privacy e tutela delle informazioni relative ai dati dei soggetti interessati, ma una formazione specifica è richiesta anche ad altri individui che svolgono compiti analoghi anche se in scala minore. L' Allegato B del decreto prevede infatti che i responsabili della privacy di ogni azienda ricevano un'opportuna formazione sulla materia in modo da poter eseguire nel migliore dei modi le loro delicate mansioni. A tal proposito sono stati istituiti corsi di formazione sulla privacy il cui obiettivo è rendere edotto l'addetto sugli eventuali rischi che possono derivare dal il trattamento dei dati personali, sulle responsabilità derivati da essi e sulle tecniche per tutelarli.

Lascia un commento