Chi siamo Contattaci Blog Tel: (+39) 092445834

Sicurezza sul lavoro nel condominio: obblighi e responsabilità dell’amministratore

Anche se da molti il condominio è visto come una realtà puramente residenziale, non bisogna dimenticare che al suo interno operano soggetti diversi dalle mansioni più disparate.
Gli esempi più comuni sono gli addetti alla portineria, gli addetti alle pulizie o i responsabili dei servizi di manutenzione dei diversi impianti presenti, figure per cui il condominio si configura come un vero e proprio luogo di lavoro e in quanto tale soggetto alle disposizioni normative in materia disciplinate dal D.lgs 81/08.
Ma quali sono gli adempimenti necessari in questo caso? e soprattutto, su chi ricade la responsabilità di metterli in atto?
La finalità di questo articolo è rispondere a tali quesiti.

Sicurezza e Condominio: chi è il datore di lavoro?

La definizione di Datore di Lavoro per la sicurezza fornita dal testo unico identifica la figura responsabile dell'azienda o dell'unità produttiva, titolare dei contratti di lavoro con i dipendenti.
Questo conferma quanto detto prima, equiparando il condominio all'azienda se al suo interno sono presenti "dipendenti" che svolgono attività lavorative.
In questo caso, il ruolo del Datore di Lavoro ai fini della sicurezza e i relativi obblighi ricadono, ai sensi della circolare 5 marzo 1997, n°28, sull'Amministratore Condominiale.

Obblighi di sicurezza dell'amministratore di condominio

L'amministratore è il responsabile dell'applicazione delle norme di sicurezza all'interno della struttura condominiale e il garante della salute e dell'integrità di chiunque vi acceda.
Deve, dunque, realizzare tutti gli interventi necessari per mettere in sicurezza l'edificio, in particolare attenzione per le parti comuni eliminando o riducendo al minimo possibile tutto ciò che può essere considerato fonte di rischio per le persone.
Nello specifico ricadono su di lui gli obblighi del datore di lavoro elencati all'articolo 18.
Sovente capita che un amministratore abbia la responsabilità di più di un condominio, in questi casi egli può nominare la figura del Coordinatore a cui delegare parte dei suoi compiti e obblighi e che assumerà, a tutti gli effetti, il ruolo di Dirigente per la sicurezza.
In questo caso la nomina del Coordinatore deve essere effettuata secondo le modalità previste dall'articolo 16 del D.lgs 81.

Specifichiamo ancora una volta che tra i compiti citati all'articolo 18, ve ne sono 2 classificati come obblighi indelegabili e sono:

  • La nomina del RSPP;
  • La Valutazione del Rischio e la relativa redazione del DVR;

Altre responsabilità per la sicurezza

Oltre agli obblighi citati in precedenza, l'amministratore deve provvedere a:

  • coordinare l'attuazione delle misure di prevenzione in caso di affidamento di lavori a ditte appaltatrici o lavoratori autonomi ai sensi dell'art. 26, verificando l'idoneità tecnico-professionale degli stessi;
  • coordinare gli interventi di prevenzione e protezione volti ad eliminare o ridurre al minimo i rischi da interferenza, elaborando il rispettivo documento, o DUVRI, da allegare al contratto di appalto o di opera;
  • attuare le misure di sicurezza antincendio, premurandosi di conseguire il CPI in caso di presenza di attività che rientrano nei campi di applicazione delle normative di riferimento all'interno delle parti comuni.

Adempimenti per la Sicurezza in Condominio: Formazione

Come nostro solito, chiudiamo l'articolo specificando che i lavoratori che svolgono il loro servizio all'interno dei condomini sono soggetti all'obbligo formativo previsto dagli articoli 36 e 37 del testo unico.
L'amministratore dovrà provvedere dunque fornire formazione ed informazione idonea in merito ai rischi a cui i lavoratori sono esposti durante lo svolgimento delle loro mansioni.
è possibile assolvere tale obbligo tramite appositi corsi di formazione e aggiornamento sulla sicurezza, erogabili anche online ai sensi dell'Accordo tra Stato e Regioni del 2016.

Ricordiamo che l'obbligo di formazione riguarda tanto i semplici lavoratori, quanto le altre figure partecipi presenti in condominio, come eventuali Dirigenti (Coordinatori) Rappresentanti dei lavoratori ecc.
VEDI ANCHE: Come diventare amministratore di condominio - requisiti, formazione, obblighi e doveri

Lascia un commento