Telefono: (+39)092445834

Cos' il Preposto per la Sicurezza e chi lo nomina

Il Preposto per la Sicurezza nei luoghi di Lavoro un'importante figura partecipe all'organizzazione, al controllo e alla gestione della sicurezza scopriamone di pi

Cos' il Preposto per la Sicurezza e chi lo nomina

Tra le principali figure coinvolte nell'organizzazione e nella gestione della sicurezza nei luoghi di lavoro viene spesso annoverato il Preposto, una figura con compiti e obblighi specifici. Ma che ruolo ha veramente il preposto? quali sono i suoi compiti? come e da chi viene nominato? deve ricevere una formazione specifica?
Scopriamolo insieme.

Chi il Preposto per la Sicurezza sul Lavoro? Ecco la definizione

Nel Testo Unico per la Sicurezza il Preposto viene definito come una persona che sovrintende all'attivit lavorativa, mettendo in atto delle direttive ricevute e controllandone l'esecuzione da parte dei lavoratori, non a caso lo si considera spesso la "sentinella della sicurezza".
Si tratta di un ruolo che pu essere ricoperto, a seguito di una nomina, da individui in possesso di determinate competenze professionali.
Tuttavia capi-squadra, capi-officina, capi-reparto, sono spesso considerati come Preposti per la Sicurezza Sul Lavoro per via del potere gerarchico e organizzativo che ricoprono all'interno dell'azienda in cui operano, anche se non hanno ricevuto alcuna nomina.

Nomina del Preposto per la Sicurezza

preposto-capo cantiereChiariamo subito che non obbligatorio nominare un Preposto per la sicurezza all'interno del luogo di lavoro, in quanto come accennato in precedenza ci sono delle figure che di fatto svolgono quel compito di vigilanza e controllo anche senza "investitura".
Tuttavia nel caso in cui il Datore di Lavoro decida di nominare ufficialmente un preposto per la sicurezza, deve provvedere alla stesura di una lettera di nomina che dovr avere le seguenti caratteristiche:

  • deve recare data certa;
  • deve conferire al preposto tutti i poteri di organizzazione, gestione e controllo necessari a svolgere i compiti che gli saranno affidati;
  • deve essere accettata dal preposto per iscritto;

Ci sono casi in cui la nomina avviene per subdelega da parte del Dirigente per la Sicurezza, figura gerarchicamente superiore al preposto anche se ha compiti pressoch analoghi.

Compiti del Preposto per la Sicurezza

Ecco quali compiti e obblighi vengono delegati al Preposto a seguito della nomina:

  • Sovrintendere e vigilare sull'operato dei lavoratori;
  • Verificare che le disposizioni aziendali in merito a salute e sicurezza vengano osservate;
  • Assicurarsi che soltanto i lavoratori in possesso di una specifica formazione o istruzione abbiano accesso a zone esposte a rischi specifici o gravi;
  • Informare i lavoratori su come applicare le misure di sicurezza e gestire eventuali casi di emergenza;
  • Segnalare al Datore di Lavoro o al Dirigente malfunzionamenti dei mezzi, delle attrezzature, dei dispositivi di protezione o su ogni altra situazione di pericolo riscontrabile durante lo svolgimento del lavoro;
  • Frequentare gli appositi corsi di formazione come stabilito dal D.Lgs. 81/08.

Va ricordato che il Preposto obbligato a svolgere questi importanti compiti prevenzionistici, ed soggetto a ripercussioni penali in caso di violazione.

Sanzioni per inadempienze o violazioni

Il Testo Unico ha apportato dei cambiamenti sensibili alla materia sanzionatoria nei riguardi del preposto.
Nella legislazione precedente le norme di riferimento erano le stesse di quelle applicate per i Datori di Lavoro e i Dirigenti.
Oggi al Preposto imposto soltanto l'obbligo di vigilare e segnalare, non ha responsabilit sul mancato adeguamento dei mezzi di prevenzione, in quanto mettere in atto i provvedimenti adeguati a risolvere i problemi segnalati spetta a Datori di Lavoro e Dirigenti.
Detto ci, va ricordato che in caso di inadempienza o violazione degli obblighi imposti alla sua figura, il Preposto rischia pesanti multe e provvedimenti penali, ovvero arresto da 1 a 3 mesi e sanzione amministrativa da 500 a 2.000 euro.

Formazione Obbligatoria: Corsi per il Preposto per la Sicurezza

Tra gli obblighi e i compiti del preposto presente "Frequentare gli appositi corsi di formazione", questo perch come specificato pi volte in questo articolo, il requisito principale oltre al potere gerarchico, la competenza specifica.
L'articolo 37 del D.Lgs. 81/08 e l'Accordo Stato-Regioni del 21 dicembre 2011 dispongono,che i Preposti frequentino dei corsi di formazione obbligatoria in materia di sicurezza, della durata di 8 ore e provvedere a rinnovare le proprie competenze con scadenza quinquennale frequentando corsi di aggiornamento della durata di 6 ore.
Gli argomenti affrontati nei corsi saranno simili a quelli trattati nel corso per Dirigenti.