Chi siamo Contattaci Blog Tel: (+39) 092445834

L’importanza del Personal Branding per il Libero Professionista

Il ruolo del libero professionista, nel tempo, è cambiato, mutando nella concezione del lavoro e nella presentazione del servizio offerto all'utenza. Sono cambiate le esigenze del mercato, le "piazze" in cui raggiungere i clienti, lo stesso modo di dialogare con essi per promuovere i propri servizi e distinguersi da una concorrenza sempre più agguerrita. Il professionista 2.0, quindi, deve costruire la sua immagine professionale e proiettarla in modo convincente sul mercato del lavoro attuando strategie comunicative convincenti ed efficaci, per farla breve: deve riconoscere l'importanza del Personal Branding.

Cos'è il personal branding?

Letteralmente, fare Personal Branding, vuol dire creare il proprio marchio personale delineando la propria immagine professionale. Per darne una definizione, potremmo dire che è l'arte di promuovere se stessi tramite una serie di attività strategiche di marketing volte a far crescere la propria reputazione professionale (personale o aziendale che sia), con lo scopo di differenziarsi dalla concorrenza ed essere riconosciuti dalla clientela per via della propria unicità.

Personal branding: i vantaggi

I vantaggi di una tale promozione di se stessi sono facilmente comprensibili dal punto di vista professionale:

  • Avere visibilità ed attirare l'attenzione dei clienti;
  • Rimanere impressi nella memoria delle persone;
  • Ispirare maggiore fiducia;

Non è un segreto che i Professionisti più famosi ed autorevoli siano anche quelli più richiesti e, soprattutto, i più pagati, questo perchè la gente conosce i loro punti di forza, il loro livello di esperienza e ha imparato a distinguere la qualità offerta dai loro servizi.

Strategie di personal branding

Veniamo ora alle strategie, esse devono essere ideate e progettate tenendo conto di:

  • punti di forza;
  • risorse a disposizione;
  • obiettivi economici, commerciali e professionali da raggiungere;
  • le esigenze della clientela di riferimento.

Partendo da questi elementi si dovrà:

  1. Definire la propria mission;
  2. Individuare la propria Unique Selling Proposition;
  3. Determinare un target specifico;
  4. Creare una presenza online riconoscibile;
  5. Mantenere vivo il dialogo con il proprio target di riferimento;

Gli strumenti del personal branding

Per mettere in atto le strategie di autopromozione, ci sono degli strumenti ben precisi, alcuni più consigliati rispetto ad altri. I più efficaci, al giorno d'oggi, sono sicuramente gli strumenti telematici che aiutano a delineare la propria presenza sul web.
Dicevamo in apertura che le esigenze del mercato sono cambiate, infatti, l'utente prima di procedere all'acquisto, oggi, compie svariate ricerche sul web, cercando di documentarsi al meglio prima di scegliere.
Ecco degli strumenti utili al professionista che intende definire il proprio self branding:

  • Pubblicazione di libri
    un modo più tradizionale ma efficace per acquisire autorevolezza nel settore e porsi come punto di riferimento;
  • Allestire un sito web
    un modo per proporre il proprio servizio ai clienti direttamente sul web, e per fornire loro un quadro dettagliato di se stessi o della propria azienda indicando certificazioni, partner illustri, progetti importanti, eventuali premi e riconoscimenti;
  • Creare un Blog
    un modo per diffondere la propria conoscenza ed esperienza, creando al tempo stesso contenuti di interesse per il proprio target, incrementando la propria presenza sul web;
  • Curare i profili Social
    Linkedin, Facebook, Youtube, Instagram sono degli ottimi strumenti per comunicare il proprio brand e socializzare con il proprio target, rendendosi al tempo stesso più reperibili.
  • E-mail Marketing e Newsletter
    un modo per trasformare dei semplici "lettori" o "visitatori" in possibili clienti, creando offerte personalizzate, guide o pacchetti da inviare direttamente al loro indirizzo mail.

Personal Branding: la Formazione

Quanto detto fin ora non è altro che uno spunto per il professionista che intende sviluppare la propria brand identity, pur conoscendo definizioni, strumenti e vantaggi, non è detto che sia facile mettere in atto delle strategie di personal branding efficaci. La predisposizione personale alla comunicazione è, senza dubbio, un elemento che potrebbe fare la differenza, tuttavia, è la preparazione, lo studio e il percorso formativo intrapreso per imparare a far proprie queste tecniche e a metterle in atto in modo proficuo.
Come fare, dunque?
Esistono diversi modi per documentarsi, apprendere e perfezionarsi, noi di Pedago vi consigliamo il corso online di personal branding realizzato dal Dott. Gianluca Fiano, con il quale sarà più facile imparare a:

  • Trovare la propria Unique Selling Proposition;
  • Creare la propria brand identity;
  • Gestire il proprio brand e comunicarlo al proprio target in modo rapido ed efficace.

Scopri il Corso online di personal branding

Lascia un commento