Chi siamo Contattaci Blog Tel: (+39) 092445834

La Fotogrammetria Digitale e i suoi vantaggi

Ci troviamo in un periodo di transizione per l'edilizia e in particolare per le tecniche di rilievo dei dati metrici di oggetti fisici o estensioni territoriali, la fotogrammetria tradizionale, infatti, sta per essere soppiantata quasi totalmente da quella digitale per via dei vantaggi e delle innovazioni introdotte da quest'ultima. Ma cosa si intende per Fotogrammetria? per cosa viene utilizzata? e quali sono i reali vantaggi della fotogrammetria digitale rispetto a quella tradizionale? Scopriamolo insieme partendo dalla definizione.

Cos'è la Fotogrammetria?

Il significato del termine è strettamente alla sua etimologia, "fotogramma" più "metria" ovvero misurazione per mezzo di fotogrammi.
La fotogrammetria è quindi una tecnica che permette di individuare i dati metrici degli oggetti, forma e posizione, basandosi sull'analisi di una Coppia Stereoscopica, ovvero almeno due fotogrammi distinti che ritraggono lo stesso oggetto.

Si rivela particolarmente utile in:

  • cartografia;
  • topografia;
  • architettura;

Tipologie di Fotogrammetria

Esistono molte tecniche e tipologie di applicazione della fotogrammetria, che cambiano in base alle caratteristiche dell'oggetto da analizzare, in base alla distanza, tra esse ricordiamo:

  • Microfotogrammetria
  • Fotogrammetria degli Oggetti Vicini (Close Range);
  • Fotogrammetria Architettonica;
  • Fotogrammetria Aerea;
  • Fotogrammetria Terrestre;
  • Fotogrammetria Satellitare;
  • Fotogrammetria da UAV o da Drone;

Ma in funzione delle attrezzature utilizzate per analizzare i dati in uscita o in output è possibile individuare due grandi categorie, ovvero:

  • Fotogrammetria tradizionale, che fornisce dati analizzando supporti fotografici bidimensionali;
  • Fotogrammetria digitale, che fornisce dati digitalizzati e in 3D;

Vantaggi della Fotogrammetria Digitale rispetto a quella Tradizionale

Sicuramente il fatto di poter contare sul supporto di software molto sofisticati è la solida base su cui poggiano tutti i punti di forza caratteristici della fotogrammetria digitale, il valore aggiunto che è stato determinante nel confronto con quella tradizionale.
Tra questi significativi vantaggi ricordiamo:

  • acquisizione dei dati primari molto più rapida;
  • maggiore stabilità metrica dei sensori di acquisizione;
  • economicità e maneggevolezza;
  • possibilità di elaborare una quantità maggiore di dati simultaneamente;
  • possibilità di estrarre informazioni dai fotogrammi digitali in qualsiasi momento;
  • maggiore possibilità per l'utente di interagire con i dati rilevati;
  • maggiore precisione.

Vantaggi notevoli dunque che hanno dato vita ad una vera transizione soprattutto nell'ambito della fotogrammetria architettonica in cui vi è bisogno di una restituzione fotogrammetrica di organismi edilizi fedele e accurata.

Lascia un commento