Chi siamo Contattaci Blog Tel: (+39) 092445834

Concorsi per Architetti 2019 - Premio Berlino III edizione: ecco come partecipare

Anche per quest'anno è concessa ai giovani architetti la possibilità di trascorrere un periodo a Berlino, per crescere professionalmente partecipando ad attività organizzate dall'IIC Berlino e da ANCB.
Nel seguente articolo vi spiegheremo come partecipare, entro quando presentare la domanda di candidatura e quali sono i premi per i vincitori del concorso, e lo faremo partendo proprio dal bando.

Il Bando del Premio Berlino

Come avrete capito, stiamo parlando della Terza Edizione del Premio Berlino, un concorso bandito da

  • Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo o MiBACT;
  • Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale o MAECI;

I giovani architetti potranno presentare la loro domanda di iscrizione entro il 15 luglio 2019 e ai vincitori del concorso saranno assegnate 2 borse di studio e un soggiorno di 6 mesi che va da ottobre 2019 a marzo 2020 nella capitale tedesca per approfondire le tematiche del riuso e della rigenerazione urbana.

Premio Berlino 2019: le Borse di Studio

Ai 2 migliori giovani architetti italiani verranno dunque assegnate 2 borse di studio per il periodo di 6 mesi come indicato sopra, ma nello specifico ecco cosa prevedono:

  • Un assegno mensile di 1.500,00 € per vitto e rimborso spese prestazioni presso uno studio di architettura specializzato nelle tematiche del concorso;
  • la disponibilità di un alloggio;
  • il biglietto aereo di andata e ritorno;
  • la copertura assicurativa per spese sanitarie ed eventuali incidenti o infortuni;

Ricordiamo che le borse di studio verranno assegnate da un'apposita Commissione il cui giudizio sarà insindacabile.

Requisiti di accesso al concorso

Veniamo ora ai requisiti che i giovani architetti dovranno possedere per partecipare al concorso:

  • cittadinanza e residenza italiana;
  • essere nati dopo il 31 dicembre 1988;
  • iscrizione all'ordine professionale degli architetti;
  • comprovata attività di progettazione e di ricerca nel settore specifico del riuso e della rigenerazione urbana;
  • conoscenza della lingua inglese;
  • conoscenza della lingua tedesca (requisito preferenziale);

La commissione valuterà positivamente anche coloro che, al loro attivo, hanno già realizzato o stanno realizzando progetti di riuso urbano.

Chi non può partecipare

Non potranno partecipare alle selezioni:

  • i dipendenti degli Enti banditori;
  • i gruppi di architetti (i cui membri però possono fare comunque domanda individualmente);

Procedure di Selezione e Commissione

Il premio verrà assegnato insindacabilmente da una Commissione internazionale composta da 5 membri, i quali verranno0 selezionati da:

  • Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane del MiBAC;
  • dalla Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese del MAECI;
  • dall'Istituto Italiano di Cultura di Berlino;

i nomi saranno pubblicati sui siti dei rispettivi enti allo scadere del termine di presentazione domande e, entro 30 giorni da quella data, la commissione dovrà riunirsi.
I nominativi dei vincitori saranno resi noti dopo le decisioni della Commissione e comunicati ai diretti interessati tramite pubblicazione sui siti internet degli enti.

Come compilare la domanda di partecipazione

La domanda dovrà essere redatta in carta libera sulla base di un Facsmile che sarà indicato nel bando e dovrà essere inviata entro e non oltre le ore 12:00 del 15 luglio 2019, ora italiana, all'indirizzo email: premioberlino@gmail.com indicando nell'oggetto il riferimento al premio e al nome del candidato.
Bisognerà allegare la seguente documentazione:

  1. curriculum vitae, in italiano e in inglese, firmato e scansionato in PDF;
  2. almeno due lettere di presentazione del candidato e della sua attività, scritte da esperti del mondo dell'architettura contemporanea, o del riuso urbana;
  3. una lettera di motivazione scritta in italiano e in inglese;
  4. la documentazione dell'attività di progettazione e di ricerca svolta nell'ambito del riuso e della rigenerazione urbana;
  5. un'eventuale rassegna stampa relativa all'attività svolta;
  6. la scansione di un documento d'identità in corso di validità;

Gli eventuali allegati e materiali non richiesti non verranno esaminati.
Le domande incomplete e quelle presentate da candidati non in possesso dei requisiti verranno considerate nulle.
Visualizza il Bando

Lascia un commento