Chi siamo Contattaci Blog Tel: (+39) 092445834

Bim, Realtà aumentata e realtà virtuale in edilizia

Un'ottima progettazione è la solida base di ogni opera del settore edilizio, dalla più piccola alla più grande. Nel corso degli anni, tuttavia, lo sviluppo delle nuove tecnologie ha offerto ai professionisti dell'edilizia nuove possibilità e nuove metodologie di progettazione che sposano l'evoluzione digitale cambiando il volto del settore.
Terminologie come Realtà aumentata, realtà virtuale o Building Information Modeling diventano parte integrante e fondamentale del "vocabolario" del professionista di questo settore. Oggi metteremo a confronto queste tre "innovazioni" elencando i vantaggi della loro implementazione.

Definizione di Realtà Virtuale

Il termine realtà virtuale deriva dall'inglese virtual reality, perciò spesso viene abbreviato in VR, ed indica diverse modalità di simulazione di situazioni reali tramite l'utilizzo di supporti tecnologici come computers e interfacce sviluppate per lo scopo. La realtà virtuale simula, dunque, la realtà effettiva permettendo all'utilizzatore di ritrovarsi in ambientazioni fotorealistiche in tempo reale, interagendo con gli elementi presenti al loro interno.
Potremmo definirlo un sistema totalmente immersivo in cui tutti e 5 i sensi umani possono essere utilizzati per fare esperienza di queswti mondi virtuali simulati.

Definizione di Realtà Aumentata

Il termine realtà aumentata deriva dall'inglese augmented reality, abbreviato in AR, ed è un arricchimento della percezione sensoriale umana data dall'implementazione di informazioni manipolate e convogliate elettronicamente, che non sarebbero altrimenti percepibili dall'essere umano.
Diversamente dalla realtà virtuale che porta l'utilizzatore all'interno di un mondo virtuale, la realtà aumentata sovrappone le "informazioni aggiuntive" a ciò che l'utilizzatore vede nel mondo reale.

Definizione di BIM

Il BIM o Building Information Modeling non è altro che modello di informazioni di un edificio, ovvero la riproduzione digitale delle caratteristiche fisiche e funzionali di un edificio. Si tratta di un modello che consente di effettuare operazioni di programmazione, progettazione, realizzazione e manutenzione registrando tutte le informazioni relative ad ogni fase.
Il modello virtuale dell'edificio offerto dalla metodologia BIM si fonde alla perfezione con il concetto di Realtà Aumentata e Realtà Virtuale, prestandosi a essere compatibile con entrambe.

Fusione di BIM, VR e AR in edilizia: esempi

Gli esempi della fusione tra BIM, AR e VR sono molteplici:

  • Sarà possibile visualizzare componenti strutturali e impiantistiche tramite simulazioni di realtà virtuale, analizzando ed evitando a priori eventuali interferenze ed errori progettuali.
  • In fase di manutenzione, grazie alle tecnologie che sfruttano la realtà aumentata, sarà possibile vedere attraverso i muri tramite caschetti muniti di visori che permettono di individuare in maniera accurata le disposizioni degli eventuali impianti posizionati all'interno del muro, identificando in maniera istantanea eventuali errori di progettazione o malfunzionamenti.
  • Scaricando un'apposita app su smartphone o tablet e inquadrare con la fotocamera del dispositivo la planimetria bidimensionale per visualizzare sul display il Modello 3D del progetto da realizzare.
  • Nel settore dell'Interior Design, con applicazioni che permettono di visualizzare l'aspetto finale di uno spazio prima che esso sia ultimato, permettendo di progettare e modificare virtualmente gli arredamenti.

I Vantaggi per il settore dell'edilizia

Gli esempi sopra elencati sono solo le più elcatanti delle innumerevoli possibilità date dall'applicazione combinata di BIM, VR e AR, è facile comprendere come da esse derivino altrettanti vantaggi.

Vantaggi in primo luogo per i progettisti e i costruttori, che potranno controllare e simulare in maniera realistica le fasi di costruzione e le prestazioni dell'edificio riuscendo a correggere eventuali errori ancora prima che essi si verifichino, condividendo tra di loro in cloud tutte le informazioni necessarie a cooperare nel migliore dei modi.

Ma un altro importante vantaggio si avrà nella presentazione del progetto all'utente finale, che potrà posare gli occhi su qualcosa di più concreto ed esplicativo di una semplice planimetria bidimensionale, così facendo sarà anche più facile modellare il progetto sui gusti e le esigenze dell'utente.

BIM, AR e VR: la formazione professionale

Senza ombra di dubbio si tratte di tre elementi che hanno già cambiato il volto della progettazione nel mondo dell'edilizia e che hanno ancora molto margine di miglioramento. Software, metodologie e tecnologie sono in costante evoluzione per arrivare a vette fino a qualche anno fa inimmaginabili.
Per il professionista del settore edile stare al passo con questa rivoluzione diventa di vitale importanza, tanto che sono gli ordini stessi ad incentivare l'aggiornamento delle competenze promuovendo iniziative come convegni, seminari ed attività formative.

Per quanto riguarda l'offerta formativa di Pedago, nella nostra sezione "corsi di progettazione" potrete trovare percorsi formativi idonei a sviluppare le competenze relative al BIM, alla realtà virtuale e alla realtà aumentata.

Lascia un commento